Forum Il Cavallo

Forum dedicato al cavallo che vanta innumerevoli tentativi di imitazione!!!
Oggi è 19/02/2018, 22:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 13/07/2015, 15:11 
Non connesso
Puledro

Iscritto il: 10/05/2011, 9:57
Messaggi: 86
Razza preferita: haflinger
Salve a tutti. Da 4 anni ho preso con me un cavallo che adesso ha 16 anni. E' un ex trottatore che ha gareggiato (e vinto) per oltre 10 anni. A parte questo, della sua vita precedente so poco o niente, tranne che è stato messo a sella qualche anno fa ma forse in modo un po' sbrigativo. Io lo tengo scalzo, in una capannina aperta ma molto confortevole e tanto pascolo.

Questo cavallo (si chiama Buck) nello spazio dove riposa e mangia, ovvero nella capannina, è abbastanza territoriale e a volte scorbutico, schiaccia le orecchie e minaccia di mordere. Adesso lo fa meno dei primi tempi, ma ogni tanto lo fa. Nonostante questo, sembra gradisca molto il grooming ed essere toccato e accarezzato in generale. Fuori è un agnello, soprattutto se condotto a mano. In passeggiata è abbastanza bravo ma pigro, ma se gli fai vedere il frustino (cosa che io preferisco non usare) reagisce subito, si vede che lo hanno abituato così.

In generale è una cavallo piuttosto mite (a parte il comportamento scorbutico che assume quando è "a casa sua") che gradisce e ricambia i gesti di affetto. Se ti limiti a stargli vicino senza chiedere niente in cambio, è veramente un coccolone, a volte sembra un cagnolino. Se si tratta di lavorare un po', invece, è svogliato, apatico e totalmente privo di interesse anche verso attività di tipo ludico. Ad esempio, con l'altro mio cavallo faccio dei piccoli giochi come ad esempio presentargli una carota ma dargliela solo quando gli chiedo di fermarsi e fare un passo indietro, e lui lo fa. Buck invece si stufa subito, e se non gli do la carota mi volta le spalle e se ne va. Come se dicesse: ma chi vuoi prendere in giro con i tuoi stupidi giochetti? Non mi svendo per una misera carota, sai dove te la puoi mettere :lol: ?

Anche con l'altro cavallo con il quale convive è piuttosto indifferente e apatico, tende a farsi dominare ma credo lo faccia più per pigrizia che per reale sottomissione.

Mi pare ovvio che in passato sia stato sfruttato e spemuto come un limone, e che pertanto associ qualsiasi attività con l'uomo a una grandissima scocciatura (o sofferenza, chissà ...). Secondo me è molto buono, un tenerone addirittura, che forse è stato abusato anche a causa del suo carattere mite. Certamente solo nel box trovava un po' di pace e per questo è diventato territoriale. E' vissuto per gran parte della sua vita da solo e quindi non è molto abituato a interagire con gli altri cavalli.

Insomma, alla fine lo accetto per come è e gli voglio anche molto bene, in fin dei conti ognuno ha il suo carattere, no? Tuttavia non nascondo che vorrei vederlo un po' più vispo e meno apatico, ma come? Ogni consiglio è benvenuto ma vi prego: niente di cervellotico o troppo blasonato tipo Il Grande Metodo Universale Miracoloso Che Vi Renderà Tutti dei Grandissimi Horsemen Come Il Divino Maestro Pinco Pallino, E Tutti Gli Altri Fanno Schifo. Ci siamo capiti vero :lol: ???

Molto graditi invece i pareri basati sull'umiltà, l'osservazione e l'esperienza personale. Grazie!


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2015, 15:55 
Non connesso
Da museo
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2011, 18:14
Messaggi: 5717
Località: prov. Pisa
ma non ho capito molto, a mano ti va bene, in passeggiata ti va bene, però vorresti che sia più interattivo da terra? è questo il punto?
oppure si tratta del lavoro in campo?

_________________
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2015, 17:51 
Non connesso
Puledro

Iscritto il: 10/05/2011, 9:57
Messaggi: 86
Razza preferita: haflinger
Luna di Primavera ha scritto:
ma non ho capito molto, a mano ti va bene, in passeggiata ti va bene, però vorresti che sia più interattivo da terra? è questo il punto?
oppure si tratta del lavoro in campo?


Hai ragione, forse non sono stata chiara. Buck è un cavallo che non presenta grossi problemi (a parte la territorialità ecc.) però è triste e spento, mettiamola così. Non c'è niente e nessuno che attragga e catturi la sua attenzione, tantomeno se a chiedere la sua attenzione sono io quando cerco di fargli fare qualche piccolo esercizio, non dico lavoro ma anche solo qualche esercizio teso a stabilire una comunicazione. Tutto il resto lo fa passivamente e senza energia, se lo monto prende e va ma controvoglia, lo stesso nel lavoro da terra. Ha bisogno di essere molto stimolato. Credo che nel gergo degli esperti, quale io non sono, si definirebbe un cavallo "pesante".

Escluderei anche problemi di salute, stando a quanto dice il vet.

Gli interessa solo: 1) mangiare 2) stare nella stalla 3) carezze e coccolo umane (non da altri cavalli) se fatte in modo disinteressato. E' molto intelligente, se capisce che vuoi qualcosa in cambio diventa subito diffidente. Se invece sto con lui e basta, si incolla a me e diventa un cagnolino.

Vabbè, forse il mio è un non-problema, o forse faccio il paragone con l'altro mio cavallo che è esattamente l'opposto, curioso ed entusiasta di tutto. grazie comunque per un eventuale parere.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2015, 18:14 
Non connesso
In doma

Iscritto il: 24/02/2011, 13:01
Messaggi: 1919
se sta bene, nel senso che sta bene, quindi ha gli esami a posto, non ha dolori, mangia bene e il giusto, io lo lascerei in pace.

se invece è triste e spento perché che ne so, è anemico, ha carenze vitaminiche o che so io, o non lo sai, chiamerei il veterinario.

magari semplicemente dopo 10 anni di corse, si gode la pensione.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/07/2015, 7:42 
Non connesso
Puledro

Iscritto il: 10/05/2011, 9:57
Messaggi: 86
Razza preferita: haflinger
lady macbeth ha scritto:
se sta bene, nel senso che sta bene, quindi ha gli esami a posto, non ha dolori, mangia bene e il giusto, io lo lascerei in pace.

se invece è triste e spento perché che ne so, è anemico, ha carenze vitaminiche o che so io, o non lo sai, chiamerei il veterinario.

magari semplicemente dopo 10 anni di corse, si gode la pensione.

Già ... è proprio quello che ho pensato anch'io: ha deciso che è tempo di andare in pensione :lol: Magari seguo il tuo consiglio, gli faccio fare qualche analisi giusto per escludere eventuali carenze o malattie, e mi metto l'animo in pace. In fin dei conti, voler bene significa anche accettarlo così com'è senza volerlo cambiare per forza.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/07/2015, 10:47 
Non connesso
In addestramento

Iscritto il: 11/11/2014, 10:15
Messaggi: 879
Località: Firenze
Razza preferita: Cavallo incazzato
Tutto molto bello e sentimentale....ma non ho capito cosa ci vuoi fare con questo cavallo!?
Lavoro in piano? Salto? Completo? Passeggiate?

L'età non è più verdissima e i suoi trascorsi sportivi non sono dei migliori per la rieducazione, come saprai nel mondo del trotto i cavalli vengono selezionati e addestrati con logiche diametralmente opposte (quando meno non funzionali) a chi fa equitazione da sella.

Con queste permesse bene in testa e con la certezza che il cavallo sia sano e senza carenze nutritive (per questo ci vuole un veterinario), per la mia esperienza i cavalli vanno LAVORATI e MENTALIZZATI al lavoro tutti i giorni (anche più volte al giorno) per almeno 6 mesi prima di vedere un risultato anche minimo. La leva motivazionale la scopri lavorando, qualcuno si prostituisce per una carota, qualcun altro ha bisogno di riposo e break frequenti, qualcun altro vuole una carezza o semplicemente il levare la pressione dello sguardo....insomma ce ne sono mille di casi...ma è solo nel lavoro che si scoprono e si gestiscono. Se è stato abituato a rispondere alla frusta in modo attivo...ahimè...all'inizio dovrai usare quello come sistema per impegnarlo e man mano che passano i giorni, "accenderlo" con altri sistemi e pian piano potrai buttar via (o quasi) la frusta.
Ripeto: la situazione di partenza non è delle più semplici per ottenere risultati, a leggerla così direi che è il classico caso dove dovresti fare uno sforzo di 100 per ottenere 10 (forse). Per carità...son comunque soddisfazioni....ma sappi che in casi come questo ci vogliono tanto lavoro, tanta perseveranza, tanta costanza e coerenza. Con un cavallo da sella traumatizzato sarebbe già più facile....magari con qualche rischio in più ma più semplice.
Se la tua ambizione è montarlo per fare passeggiate o farlo sgambare in maneggio per qualche minuto....lascia perdere tutto quello che ho detto...fagli godere la sua pensione e usa la frusta quando ti serve di spronarlo un po'. :)

_________________
Tralasciate un po' di tecnica e montate con il cuore.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/07/2015, 10:53 
Non connesso
Da museo
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2011, 18:14
Messaggi: 5717
Località: prov. Pisa
concordissimo con lady e larry :D

_________________
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 14/07/2015, 11:01 
Non connesso
Puledro

Iscritto il: 10/05/2011, 9:57
Messaggi: 86
Razza preferita: haflinger
Luna di Primavera ha scritto:
concordissimo con lady e larry :D

Ringrazio tutti voi per gli interventi e i buoni consigli. Io faccio solo qualche passeggiata e neanche tanto spesso per mancanza di tempo, e purtroppo (sempre per mancanza di tempo) il lavoro da terra lo faccio solo quando posso, e mi dispiace perché con quello si impara tantissimo ...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010