Forum Il Cavallo

Forum dedicato al cavallo che vanta innumerevoli tentativi di imitazione!!!
Oggi è 23/10/2018, 1:41

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 04/09/2014, 11:09 
Non connesso
In doma

Iscritto il: 24/02/2011, 13:01
Messaggi: 1919
i cavalli dei professionisti(eh si tendenzialmente l'istruttore è un professionista) non sono adatti ai principianti proprio perché sono abituati a rispondere ai comandi.

i principianti sbattacchiano le gambe, sono imprecisi, fanno interventi forti. un cavallo sensibile agli aiuti, se va bene non capisce un cavolo, se va male, ti scarica.

poi guarda che l'addestramento di un cavallo americano è diverso da quello di un cavallo montato all'inglese, quindi perdonami ma paragonare gli uni agli altri boh, è un po' fine a se stesso.

detto questo da proprietaria vi dico che il mio cavallo a un principiante non lo farei montare. perché l'ho pagato, lo mantengo, e non ho alcuna voglia di doverlo sistemare dopo ogni lezione. l'istruttore ha dei cavalli suoi che usa per lavoro, perché fare concorsi è PARTE del suo lavoro di cavaliere, quindi non capisco perché dovrebbe darvi da montare i suoi cavalli per fare lezione.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 12:37 
Non connesso
In addestramento
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2011, 13:25
Messaggi: 754
Siamo andate oltre il dilemma del montare o meno il cavallo dell'istruttore: si sta parlando della preparazione dei cavalli da scuola. Che manca quasi sempre.
E non stiamo nemmeno parlando di principianti assoluti o "messe in sella": stiamo parlando di persone che hanno le basi e vorrebbero andare avanti, ma sono limitate dal non avere a disposizione un cavallo che funzioni.
Certo che il principiante fa l'intervento forte, ma spesso è costretto a farlo anche l'allievo di livello medio perché il cavallo altrimenti non risponde.
Quanti cavalli da scuola sanno fare una cessione alla gamba? Quanti un cambio di galoppo? Pochissimi.
Anzi è molto più facile incontrare cavalli che non galoppano a entrambe le mani, che strappano le redini appena prendi contatto o che non riescono a fare un intero circolo mantenendo una corretta flessione.
Giustamente, povere bestie, li montano tutti!
Ma come potrò io, allieva media, imparare a farlo?
Non lo imparo, mi blocco ad un certo livello e oltre non vado.
A meno che non mi compri un cavallo.
Personalmente è una cosa che trovo assurda, dopotutto paga anche chi fa lezione senza avere un cavallo di proprietà. E vorrebbe ritrovarsi a montare un cavallo adatto al suo livello, non che lo limiti.
Senza togliere che una persona con un minimo di testa, principiante o meno, se ben seguita e direzionata può chiedere un lavoro fine quando si trova su un cavallo sensibile.
Dopotutto parliamo italiano e se dico ad una persona di mettere peso da una parte, gamba in un certo punto e mani in un altro, potrebbe riuscire. Specie se inizio dal passo e non dal galoppo.
Senza rovinare o danneggiare irrimediabilmente nessun cavallo.
E se per caso l'allievo pasticcia, l'istruttore o l'addestratore rimetterà in ordine il cavallo di modo che la prossima volta possa riprovarci e, nel tempo, IMPARARE a lavorare in modo più raffinato.
È come se andassi a sciare noleggiando l'attrezzatura e fossi costretta a fare solo piste blu perché su quelle rosse (non le nere eh) gli sci non tengono. O peggio, se gli sci che ho noleggiato non fossero stati revisionati tra un cliente e l'altro. In quel caso sarebbe inaccettabile (specie se mi facessi male), nell'equitazione no.
Mah.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 13:45 
Non connesso
Puledro

Iscritto il: 07/09/2012, 18:49
Messaggi: 14
Razza preferita: Quarter Horse
Aurora.r ha scritto:
Siamo andate oltre il dilemma del montare o meno il cavallo dell'istruttore: si sta parlando della preparazione dei cavalli da scuola. Che manca quasi sempre.
E non stiamo nemmeno parlando di principianti assoluti o "messe in sella": stiamo parlando di persone che hanno le basi e vorrebbero andare avanti, ma sono limitate dal non avere a disposizione un cavallo che funzioni.
Certo che il principiante fa l'intervento forte, ma spesso è costretto a farlo anche l'allievo di livello medio perché il cavallo altrimenti non risponde.
Quanti cavalli da scuola sanno fare una cessione alla gamba? Quanti un cambio di galoppo? Pochissimi.
Anzi è molto più facile incontrare cavalli che non galoppano a entrambe le mani, che strappano le redini appena prendi contatto o che non riescono a fare un intero circolo mantenendo una corretta flessione.
Giustamente, povere bestie, li montano tutti!
Ma come potrò io, allieva media, imparare a farlo?
Non lo imparo, mi blocco ad un certo livello e oltre non vado.
A meno che non mi compri un cavallo.
Personalmente è una cosa che trovo assurda, dopotutto paga anche chi fa lezione senza avere un cavallo di proprietà. E vorrebbe ritrovarsi a montare un cavallo adatto al suo livello, non che lo limiti.
Senza togliere che una persona con un minimo di testa, principiante o meno, se ben seguita e direzionata può chiedere un lavoro fine quando si trova su un cavallo sensibile.
Dopotutto parliamo italiano e se dico ad una persona di mettere peso da una parte, gamba in un certo punto e mani in un altro, potrebbe riuscire. Specie se inizio dal passo e non dal galoppo.
Senza rovinare o danneggiare irrimediabilmente nessun cavallo.
E se per caso l'allievo pasticcia, l'istruttore o l'addestratore rimetterà in ordine il cavallo di modo che la prossima volta possa riprovarci e, nel tempo, IMPARARE a lavorare in modo più raffinato.
È come se andassi a sciare noleggiando l'attrezzatura e fossi costretta a fare solo piste blu perché su quelle rosse (non le nere eh) gli sci non tengono. O peggio, se gli sci che ho noleggiato non fossero stati revisionati tra un cliente e l'altro. In quel caso sarebbe inaccettabile (specie se mi facessi male), nell'equitazione no.
Mah.



Tutto ció mi piace....


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 14:33 
Non connesso
In doma

Iscritto il: 24/02/2011, 13:01
Messaggi: 1919
Aurora.r ha scritto:
Quanti cavalli da scuola sanno fare una cessione alla gamba? Quanti un cambio di galoppo? Pochissimi.
Anzi è molto più facile incontrare cavalli che non galoppano a entrambe le mani, che strappano le redini appena prendi contatto o che non riescono a fare un intero circolo mantenendo una corretta flessione.


questo dipende solo da dove monti. posso essere d'accordo sulla cessione, se vuoi sui cambi di galoppo.

ma non ho MAI visto cavalli che non galoppano alle due mani, che strappano redini al minimo contatto, e men che meno che non riescono a fare un circolo mantenendo un minimo di flessione.

detto questo, uno che scia con continuità, che ne fa il suo sport(quindi non è che va a sciare una domenica così per fare) gli sci se li compra. sci migliori, più adatti a lui, al suo modo di sciare, con cui puoi sciare meglio ... poi lo sci(inteso come oggetto) è ben diverso dal cavallo.

onestamente in tutti gli sport, una volta che sei arrivato ad un certo livello definiamolo "medio", le "attrezzature" te le compri, e credimi, in tutti gli sport le attrezzature "private", ti permettono di fare cose che con quelle "a noleggio" non faresti. esempi provati sulla pelle : SCI, GOLF, BICICLETTA, persino se vai a correre e ti intrippi... dopo un mese cominci a comprarti delle scarpe supertecniche...


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 14:41 
Non connesso
Puledro

Iscritto il: 07/09/2012, 18:49
Messaggi: 14
Razza preferita: Quarter Horse
lady macbeth ha scritto:

questo dipende solo da dove monti. posso essere d'accordo sulla cessione, se vuoi sui cambi di galoppo.

ma non ho MAI visto cavalli che non galoppano alle due mani, che strappano redini al minimo contatto, e men che meno che non riescono a fare un circolo mantenendo un minimo di flessione.

detto questo, uno che scia con continuità, che ne fa il suo sport(quindi non è che va a sciare una domenica così per fare) gli sci se li compra. sci migliori, più adatti a lui, al suo modo di sciare, con cui puoi sciare meglio ... poi lo sci(inteso come oggetto) è ben diverso dal cavallo.

onestamente in tutti gli sport, una volta che sei arrivato ad un certo livello definiamolo "medio", le "attrezzature" te le compri, e credimi, in tutti gli sport le attrezzature "private", ti permettono di fare cose che con quelle "a noleggio" non faresti. esempi provati sulla pelle : SCI, GOLF, BICICLETTA, persino se vai a correre e ti intrippi... dopo un mese cominci a comprarti delle scarpe supertecniche...



Insomma, non tutti possono permettersi un cavallo, costa un po' piû di un paio di sci.. E io sono ancora della scuola di pensiero che sostiene che se impari a montare solo il tuo cavalli si avrai un perfetto feeling ma per diventar un buon cavaliere devi imparare a lacorare con cavalli diversi che reagiscono in modo diverse e hanno attitudini diverse...no?


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 15:06 
Non connesso
Da museo
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2011, 18:14
Messaggi: 5796
Località: prov. Pisa
mah, io mi sento in linea con quel che dice ladym

esistono scuole ove i cavalli della scuola sono decenti eh, non è che i cavalli della scuola son sempre tutti degli sgarruppati... anzi una scuola seria di cavalli ne ha per tutti i gusti e con vari livelli, per "accompagnare" il principiante nella progressione del suo percorso

hai ragione Pilgrim che non tutti possono comprarsi il cavallo, appunto per questo esistono le fide.

il percorso ideale per l'amatore secondo me è scuola scuola / mezza fida / fida e poi eventualmente, se uno può, farà il grande passo.

_________________
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 15:31 
Non connesso
In doma

Iscritto il: 24/02/2011, 13:01
Messaggi: 1919
Pilgrim95 ha scritto:


Insomma, non tutti possono permettersi un cavallo, costa un po' piû di un paio di sci.. E io sono ancora della scuola di pensiero che sostiene che se impari a montare solo il tuo cavalli si avrai un perfetto feeling ma per diventar un buon cavaliere devi imparare a lacorare con cavalli diversi che reagiscono in modo diverse e hanno attitudini diverse...no?


beh grazie...
l'esempio degli sci è ovviamente sbagliato(l'ho detto anche io e non l'ho fatto per prima, seguivo solo il ragionamento) e ti faccio notare che quando l'esempio degli sci l'ha fatto l'utente d'accordo con te hai scritto "questo mi piace" senza fare le pulci sull'esempio.

quindi, è solo un esempio che dice "faccio uno sport senza comprarmi "l'attrezzatura" che serve per farlo" voi dite che si può fare a qualunque livello, io dico "NO, dopo il livello diciamo base avanzato, No, ti compri le cose che servono per praticare lo sport".

ti dirò anche che è molto più facile che cominci a montare altri cavalli quando ne hai uno tuo. forse perchè la gente si fida di più, forse perchè tu ti fidi di più. non so ma io tutta la gente che conosco con un cavallo proprio, monta i cavalli degli amici quando questi non possono, per esempio.

poi boh, lavorare un cavallo presuppone, secondo me un po' di costanza, non siamo mica mojerson che sale sul tuo cavallo e in 10 minuti te lo ritrovi diverso, siamo amatori, quindi AL massimo cambiare cavallo tutte le volte, ci insegna a star su diversi mezzi, con diversi motori, e diversi modi di fare ma certo, per quanto monta un amatore medio(diciamo 4 volte a settimana per un'oretta?) montare 100mila cavalli ti rende solo "disponibile" a salire dovunque... non è che ti insegna a LAVORARE qualunque cavallo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 16:34 
Non connesso
In addestramento
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2011, 13:25
Messaggi: 754
Lady forse perché non monti cavalli della scuola da molto tempo. Ci sono eccome e non nei peggiori maneggi della Lombardia.
Ci sono persone per cui è costosa anche solo la mezza, ma essendo realmente appassionati non mollano e sono disposti a fare anche solo 2 ore alla settimana e impiegare più tempo a raggiungere un obiettivo piuttosto che abbandonare. Costanza è anche questa.
Ma se non si ha un cavallo a quanto pare non conta.
Facile parlare da proprietario...
Ultima cosa:
lady macbeth ha scritto:
poi boh, lavorare un cavallo presuppone, secondo me un po' di costanza, non siamo mica mojerson che sale sul tuo cavallo e in 10 minuti te lo ritrovi diverso, siamo amatori, quindi AL massimo cambiare cavallo tutte le volte, ci insegna a star su diversi mezzi, con diversi motori, e diversi modi di fare ma certo, per quanto monta un amatore medio(diciamo 4 volte a settimana per un'oretta?) montare 100mila cavalli ti rende solo "disponibile" a salire dovunque... non è che ti insegna a LAVORARE qualunque cavallo.

Se vengo a fare lezione NON mi interessa lavorare il cavallo, non salgo con l'intento di cambiare o migliorare il cavallo. Lavorerò sul cavallo il giorno che avrò il mio. Voglio migliorare e lavorare su di ME.
È ovvio che facendo scuola non costruirò mai il binomio, l'affiatamento, ecc.
Pace.
Se per fare una certa cosa ci vogliono certi aiuti, il cavallo, anche se solo "da scuola", deve rispondere. Non dovrebbe essere compito dell'allievo lavorare il cavallo, ma di un professionista (quale istruttore o chi per esso).
Dovrebbe semmai potersi concentrare solo su sè stesso, eseguendo quanto spiegato dall'istruttore, ed essere "aiutato" dal cavallo di modo che quando esegue la corretta richiesta sia ricompensato con una corretta e immediata risposta dal cavallo. Così potrà imparare la sensazione e riuscirà a ripetere l'esercizio accorgendosi, man mano, autonomamente se è giusto o meno.
Ciò non è possibile senza il supporto di un cavallo "maestro". E non devo essere costretta a dovermelo comprare per poter imparare.
Secondo me, nel maneggio ideale del mio mondo utopico.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 17:06 
Non connesso
Da museo
Avatar utente

Iscritto il: 22/02/2011, 18:14
Messaggi: 5796
Località: prov. Pisa
scusami aurora, magari prendo un abbaglio ma secondo me qui casca l'asino:

[quote="Aurora.r"]Ci sono persone per cui è costosa anche solo la mezza, ma essendo realmente appassionati non mollano e sono disposti a fare anche solo 2 ore alla settimana e impiegare più tempo a raggiungere un obiettivo piuttosto che abbandonare. Costanza è anche questa.
[quote]

se hai la possibilità di montare giusto 2 ore la settimana, scusa eh senza offesa, ma non potrai mai pensare di migliorare davvero TANTO - e dunque non ti serve neanche chissà che supercavallissimo.

perché è stravero che in equitazione conta la qualità dell'insegnamento, ma per avere buoni risultati bisogna passare tante ore col c..o in sella.
due ore la settimana è per il gusto di andare a cavallo ed è una cosa bellissima coltivare una passione, ma non puoi avere chissà che pretese "sportive". secca ammetterlo ma è così.

_________________
I cavalli davanti mordono, dietro scalciano e in mezzo sono scomodi.
I. Fleming


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 04/09/2014, 18:21 
Non connesso
In doma

Iscritto il: 24/02/2011, 13:01
Messaggi: 1919
io sto vizio di leggere quello che si vuole non lo capisco.

aurora cara:

la tua protetta PILGRIM ha scritto che lei è della scuola che è meglio montare diversi cavalli per imparare a lavorare con cavalli diversi.

IO le ho risposto che montando sempre cavalli diversi impari a salire su qualunque cavallo. non a lavorare. e lo ribadisco. anzi, vito che sottolinei la necessità di lavorare su di te, meglio farlo con un cavallo che monti abitualmente, anche della scuola, in modo da poterti concentrare su di te e non sul capire meccaniche/dinamiche sempre diverse(perché i cavalli sono vivi, quindi TUTTI diversi.

sul fatto che non monto i cavalli della scuola sorvolo, non è vero ma... tu che ne sai. frequento però diversi maneggi, dove monto io, dove montano amici(anche senza cavallo di proprietà) e non ho mai visto cavalli che non galoppano alle due mani. sarò fortunata.

sottolineo che la scuola, coi cavalli della scuola l'ho fatta anche io, che ho cominciato a montare a 30 anni(perché prima non avrei potuto) che vuol dire facile parlare da proprietario???

comunque no, la passione da sola non conta, mi spiace. conosco 200 ragazzine appassionatissime che passano tutta l'estate in maneggio ad aiutare per guadagnarsi l'ora di lezione del sabato. sono appassionate? SI, sono apprezzabili? CERTAMENTE. per questo imparano meglio/sono migliori della ragazzina col pony che monta tutti i giorni? NO. spiacente.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010